SAYUL_ITALY
SAYUL GLOBAL NETWORKS
4 Jan 2021
Views 133

Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia - http://overseas.mofa.go.kr/it-it/index.do

Royal Culture Festival (궁중문화축전) - https://www.chf.or.kr/fest

Ministero degli Affari Esteri Repubblica di Corea DOKDO - https://dokdo.mofa.go.kr/it/

Korean Cultural Center (주이탈리아 한국문화원) - http://italia.korean-culture.org/it

Ambasciata della Repubblica di Corea presso la Santa Sede (주교황청 대한민국대사관) - http://overseas.mofa.go.kr/va-it/index.do

Aurora Castrovilli
13 May 2021
Views 63

1.Topic: Korean Shamanism 

2.Writer: Siena Team 2 

3.Short explanation: Addition of information about shamanism in Korea

4.Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Sciamanesimo_coreano

Mariavittoria Brevi; Enrica Coppo; Giulia Del Giud
12 May 2021
Views 55

AMBIENTI DEL PALAZZO CHANGGYEONGGUNG 

1. Cancello Honghwamun

La porta d’ingresso principale del palazzo è chiamata'Honghwa(弘化)' , che significa letteralmente promuovere l’armonia, o in altre parole ‘ispirare il popolo attraverso l’esercizio della virtù’. Questa porta è stata costruita insieme al palazzo, distrutta durante l’invasione giapponese di Joseon (1592-1598) e ricostruita nel 1616.

Honghwamun serviva anche come luogo da cui il re incontrava i cittadini. Re Yeongjo (1694~1774, r. 1726~1774) raccolse opinioni dei cittadini nel prima di passare l’ Atto di Gyunyeok. Nel 1795, King Jeongjo (1752~1800, r. 1776~1800) distribuì riso ai poveri per commemorare il 60 compleanno della Regina Madre Hyegyeonggung (1735~1815). 

2. Ponte Okcheongyo

Il come di questp ponte costruito nel 1484 significa ‘fiume che scorre puro come marmo di giada’: sotto questo ponte scorre acqua cristallina proveniente dal Monte Eungbongsan. Il ponte è integro ed è stato designato come tesoro Nazionale No. 386. Sotto il suo arco si può notare, scolpita nella pietra, la faccia di un goblin che serviva per proteggere il palazzo da spiriti maligni portati dal fiume.

3. Porta Myeongjeonjeon, 

Questo porta si trova al centro del wolang orientale (alloggi della servitù che si trovano da entrambi i lati della porta). Poiché la porta si trova nella parte interna della Porta Honghwamun, funge da porta centrale ed ha la forma detta ‘pyeongsammun’ (una porta con tre ingressi di uguale altezza). La porta non si trova esattamente sull'asse ovest-est della sala Myengjeonjeon, ma  1,2 metri a sud, e di conseguenza, il jungjeong (giardino interno) ha la forma di un rettangolo inclinato e non di un quadrato preciso. Questo edificio è a tre kan per due kan (un kan è l'unità di misura dello spazio tra due colonne)  con un complesso sistema di staffe a colonna e un tetto a due falde. L'edificio poggia su una prima pietra-fondamenta di forma circolare e ogni lato frontale ha due porte in legno. Secondo lo stile del suo sistema di staffe e la struttura architettonica, la porta sembra essere rimasta intatta poiché è stata ricostruita durante il regno di re Gwanghae (1575 ~ 1641, r. 1608 ~ 1623).

4. Sala Myeongjeongjeon

La sala Myeongjeongjeon è una ‘jeongjeon’ (sala principale) del Palazzo Changgyeonggung, nella quale si svolgevano i rituali e gli eventi ufficiali e reali come l'incoronazione di un re, esami di stato e ricevimenti reali. Ad esempio, il re Injong (1515 ~ 1545, r. 1544 ~ 1545) salì al trono in questa sala e il 66enne re Yeongjo (1694 ~ 1776, r. 1724 ~ 1776) e la quindicenne regina Jeongsun ( 1745 ~ 1805)vi si sposarono. Costruita nel 1484, distrutta durante la guerra Imjinwaeran (invasione giapponese di Joseon nel 1592 ~ 1598) e riedificata nel 1616, questa sala è considerata la più antica jeongjeon del suo genere, ma è relativamente piccola rispetto ad altri jeongjeon a due piani, come la Sala Geunjeongjeon del Palazzo Gyeongbokgung o la Sala Injeongjeon del Palazzo Changdeokgung. Questo perché la sala Myeongjeongjeon fu inizialmente costruita per essere utilizzata come alloggio della regina, non per gli eventi ufficiali del re.

Il giardino anteriore mostra una formalità reale che include un'ampia pavimentazione in pietra piatta con ‘samdo’ (tre passaggi) al centro. Le due file di pietre situate nel giardino anteriore sono chiamate pumgyeseok (pietre dove sono scolpiti i ranghi degli ufficiali). Durante gli eventi ufficiali, i funzionario del governo stavano accanto alla pietra corrispondente al loro grado. 

All'interno dell'edificio, lo yongsang (il seggio del re) si trova al centro e dietro di esso è posizionato uno schermo pieghevole con il Sole, la Luna e le Cinque Cime. Il sole e la luna si riferiscono a un re e una regina o yang e yin ciascuno, mentre i cinque picchi simboleggiano i Cinque Elementi o l'intera nazione. Il dipinto implica la prosperità nazionale e il benessere delle persone.

 

5. Sala Munjeongjeon

E’ un pyeonjeon (l'ufficio di un re) dove i re gestivano il lavoro con i loro funzionari e prendevano importanti decisionipolitiche. La sala fu ricostruita nel 1616 dopo essere stata incendiata durante l'Imjinwaeran, ma fu distrutta di nuovo durante il periodo coloniale giapponese. L'edificio attuale è stato ricostruito nel 1986.

Questa sala ha anche servito da honjeon (un edificio in cui era custodita una tavoletta ancestrale di una famiglia reale). In particolare, le tavolette per la regina consorte defunta di re Yeongjo (1752 ~ 1800, r. 1776 ~ 1800) e re Cheoljong (1831 ~ 1863, r. 1849 ~ 1863) erano state conservate qui.

La sala è ben nota per la tragica storia del principe Sado (1735 ~ 1762), figlio del re Yeongjo. Il principe Sado fu rinchiuso in una cassa di legno e deposto a  normale cittadino per ordine di suo padre, il re Yeongjo, qui in questa sala. Il principe Sado e la cassa furono successivamente spostati in un giardino situato all'interno della Porta di Seoninmun, e dopo 8 giorni di fame e di caldo, il principe morì dentro la cassa.

6. Sala Sungmun

'Sungmun (崇文)' significa letteralmente 'riverire uno scritto o la letteratura.' Questa sala, Sungmundang, era usata come sala di studio del re dove i funzionari tenevano conferenze sui classici confuciani al re. Il re Yeongjo (1752 ~ 1800, r. 1776 ~ 1800) svolgeva qui incontri accademici e discussioni con membri della famiglia reale o studenti dell'Accademia Nazionale di Seonggyungwan. Anche se l'anno esatto della sua fondazione è sconosciuto, questo edificio è stato ricostruito nel 1834 dopo l'incendio del 1830. Sul muro interno è appeso un cartello scritto a mano dal re Yeongjo:estratto dal Libro delle Odi (詩經), il testo, Ilgamjaeja (日 監 在 玆), dimostra l'importanza di mantenere un atteggiamento rispettoso.

7. Porta Binyangmun

Situata dietro la sala Myeongjeongjeon, la Porta Binyangmun collega lo spazio ufficiale del re e i suoi alloggi privati. "Binyang" significa letteralmente "salutare rispettosamente la luminosità" e "luminosità" qui significa anche "yin", in altre parole, il re. Poiché questa porta fungeva da porta d'ingresso agli alloggi privati del re, il passaggio attraverso questa porta era severamente vietato. L'edificio attuale è stato ricostruito nel 1986 dopo la sua distruzione durante il periodo coloniale giapponese e successivamente gli scavi nel 1984.

8. Padiglione Haminjeong

Il padiglione venne costruito nel 1633 e poi ricostruito nel 1834, a seguito di un incendio che lo distrusse nel 1830. Inizialmente, al suo posto sorgeva il padiglione Inyangjeon, raso al suolo durante le invasioni giapponesi della Corea (1592-1598)

Il padiglione veniva usato come sala studio del re, ospitando le lezioni di diversi ufficiali esperti di classici confuciani e, proprio qui, Re Yeongjo (1752-1800, r. 1776-1800) accolse i candidati che avevano superato gli esami di stato, sia civili che militari.

L’edificio che si può ammirare oggi è una struttura aperta, mentre il Donggwoldo (lett. Pittura dei Palazzi Orientali) del XIX secolo lo descrive come un padiglione con tre pareti. Inoltre, ci sono quattro insegne, una per lato, con le diverse parti della poesia “Quattro Stagioni” di Gu Kaizhi (349?-410?).

9. Sala Hwangyeongjeon

Edificata inizialmente nel 1484, la sala venne distrutta sia durante le invasioni giapponesi che nel 1830, per poi venire ricostruita nel 1616 e nel 1834.

Era usata principalmente come quartieri privati del re o del principe, infatti fu il luogo di nascita di re Jungjong (1488-1544, r. 1506-1544) e di morte del principe Sohyeon (1612-1645). I documenti storici riportano anche che servì come honjeon (luogo in cui venivano conservate le tavolette ancestrali della famiglia reale) e come binjeon (edificio in cui veniva custodito il corpo o la bara di un membro della famiglia reale deceduto)

10. Sala Tongmyeongjeon

Situata in un luogo appartato del palazzo, questa sala era principalmente la residenza privata della regina. Rivolto verso sud, l’edificio sorge su un gidan (una piattaforma di pietra) e il giardino circostante è lastricato per ospitare eventi e riti reali.

La sala è famosa per la bizzarra storia di Lady Jang (1688-1694), una concubina di re Sukjong (1661-1720, r. 1674-1720) che poi ascese al rango di regina consorte. Nel 1694, la regina precedente, Inhyeon (1667-1701), fece ritorno a palazzo e lady Jang perse la sua posizione. Nel tentativo di maledire la regina Inhyeon, lady Jang costruì un altare sciamanico e seppellì diverse cose ripugnanti, ma questo la portò alla morte. Il corpo di lady Jang venne portato fuori non attraverso la porta principale (Honghwamun), ma da una secondaria (Seoninmun).

11. Sala Yanghwadang

La Sala Yanghwadang era principalmente usata come quartieri privati del re o della regina. Fece eccezione re Injo (1595-1649, r. 1623-1649) che in questa sala accolse gli inviati della dinastia Qing dopo la Byeongjahoran (l’invasione di Chosŏn da parte della dinastia Qing) del 1636. L’edificio che si può ammirare oggi venne ricostruito nel 1834, dopo un incendio che lo aveva distrutto nel 1830.

12. Palazzo Yeongchuneon e Palazzo Jipbokeon

Palazzo Yeongchuneon è un edificio rivolto verso sud, usato come soprattutto come residenza privata della regina, a ovest del quale si collega Palazzo Jipbokeon. Non si conosce l’anno di costruzione, ma entrambi i palazzi vennero distrutti da un incendio nel 1830, per poi venire ricostruiti nel 1834. Re Jeongjo (1752-1800, r. 1776-1800) scelse Palazzo Yeongchuneon come biblioteca e studio personale, mentre palazzo Jipbokeon vide venire alla luce il Principe Ereditario Sado (1735-1762) e re Sunjo (1790-1834, r. 18001834)

13. Piedistallo del Segnavento

Il Piedistallo si trova su una collina alle spalle dei Palazzi Yeongchuneon e Jipbokeon e fu costruito per sostenere la bandiera usata per misurare la direzione e la forza del vento. Sembra che venne eretto nel 1770 insieme al Pluviometro e che inizialmente fosse posto vicino alla Porta Tongjemun, per poi essere spostato prima dell’indipendenza del paese. Oggi il piedistallo rientra nella lista dei Tesori Nazionali.

14. Camera della Placenta e Stele di Re Seongjong

La Camera della Placenta è una speciale struttura in cui veniva conservato un pezzo del cordone ombelicale del neonato. Alla nascita di un membro della famiglia reale della dinastia Chosŏn (1392-1910), una parte del suo cordone ombelicale veniva posta in un contenitore, che poi era sepolto in un luogo propizio. Questa Camera della Placenta venne costruita per Re Seongjong (1457-1494, r. 1464-1494) e la stele racconta la storia della costruzione e restaurazione della struttura. Tra il 1928 e il 1930, le varie Camere della Placenta sparse per il paese vennero riunite nelle Seosamneung (Tre Tombe Reali Occidentali) a Goyang-si, nel Gyeonggi-do, mentre quella di Re Seongjong venne portata da Gwangju-si (Gyeonggi-do) al Palazzo Changgyeonggung nel 1928.

  15. Laghetto di Chundangji 

Il laghetto di Chundangji è diviso in due parti. La parte sottostante veniva in passato usata come naenongpo (luogo in cui gli eunuchi coltivavano verdure da poi donare in tributo al re). Inoltre, il re vi svolgeva un rituale nel quale lui stesso si occupava dei raccolti. Nel 1909 i giapponesi modificarono questo laghetto, il quale venne — nel 1986 — restaurato e riportato alla sua forma tradizionale coreana. La parte sovrastante dello specchio d’acqua, più piccola, era il luogo in cui si trovava originariamente.  

16. Pagoda ottagonale in pietra a sette piani 

Situata accanto al Laghetto di Chundangji, questa Pagoda ottagonale venne acquistata da un mercante in Manciuria, il quale la donò poi al Museo della Famiglia Reale Yi quando quest’ultimo venne fondato durante il periodo coloniale giapponese. Questa pagoda in stile tibetano presenta una base ottagonale doppia in pietra, che poggia su un’ulteriore base quadrata più grande. Sul corpo della pagoda è presente un’iscrizione che afferma che la pagoda venne creata nel 1470, all’epoca della Dinastia Ming in Cina. 

17. La Serra Principale 

Inaugurata nel 1909, è la prima serra in stile occidentale costruita in Corea. All’epoca l’Imperatore Sunjong viveva al Palazzo Changdeokgung, nei pressi del Palazzo Changgyeonggung. Il governo giapponese decise di costruire questa serra e uno zoo all’interno del Palazzo Changgyeonggung con il pretesto di “consolare” l’imperatore Sunjong. Ideato da un designer giapponese e costruito da un’impresa francese, questo edificio dallo stile occidentalizzante presenta una struttura in misto ferro e legno, con un rivestimento esterno interamente in vetro. Una volta ultimata la costruzione della serra, vi vennero inserite piante rare e tropicali. In seguito al restauro del palazzo attuato nel 1986, queste piante vennero sostituite con piante autoctone coreane. Nel 2004 la Serra Principale venne inserita nella lista dei Tesori Nazionali (State-Registered Cultural Heritage No. 83).

18. Padiglione Chimijeong 

A destra rispetto alla Serra Principale troviamo questo piccolo padiglione costruito nel 1624. Accanto alla struttura era presente un appezzamento di terra molto ampio in cui i soldati si allenavano nel tiro con l’arco e nell’equitazione. Prima della sua costruzione, però, quest’area era designata a luogo in cui coltivare i bachi da seta. Nel 1664 il nome del padiglione venne momentaneamente cambiato in “Gwandeokjeong”. 

19. Osservatorio di Gwancheondae 

Situata di fronte alla Sala Munjeongjeon, si suppone che questa struttura venisse usata per osservare corpi celesti attraverso il soganui (小簡儀, piccola sfera armillare semplificata). Secondo il Seoungwanji (書雲觀志, Libro di Seoungwan o Ministero dell’Astronomia), il Gwancheondae (觀天臺 Osservatorio Astronomico) veniva anche chiamato Soganuidae (小簡儀臺, osservatorio della piccola sfera armillare semplificata), in quanto un soganui era istallato in cima a questa struttura. Studi più recenti suggeriscono che fosse ivi presente anche un Ilseongjeongsiui (日星定時儀, strumento di misura del tempo basato sui movimenti del firmamento). Questo osservatorio è stato dichiarato tesoro nazionale nel 1985.

20. Ingresso Seoninmun 

Sia la Porta Seoninmun che la Porta di Honghwamun sono situate sul lato sud-est delle mura del Palazzo. Questa porta venne creata durante il regno del Re Seongjong (1457-1494, r. 1469-1494), per poi essere distrutta durante la Imjinwaeran (Invasione Giapponese durante il Periodo Joseon, 1592-1598), ricostruita durante il regno del Re Gwanghae (1575-1641, r. 1608-1623) e distrutta nuovamente durante il regno del Re Gojong (1852-1919, r. 1863-1907). Il Donggukyeojibigo (Cronache sugli Stati Orientali) afferma che questo ingresso era inizialmente nominato Seolinmun ed usato come ingresso principale usato dai funzionari ufficiali. 

21.Ingresso Wolgeunmun 

Questo ingresso venne costruito nel 1779 dal Re Jeongjo (1752-1800, r. 1776-1800), il quale voleva avere un accesso diretto al Palazzo Gyeongmogung, luogo in cui era seppellito suo padre (Principe Sado, 1735-1762). Il nome “wolgeun (月覲)”, tradotto alla lettera, significa “visita mensile”; il nome deriva dalla narrazione secondo la quale il Re Jeongjo attraversasse questo cancello il primo giorno di ogni mese per recarsi a far visita al defunto padre. 

22. Ingresso Jipchunmun

L’Ingresso Jipchunmun è situato di fronte al Santuario Confuciano Munmyo a Seoul e si trova sul muro di cinta nord-est. Al momento questo cancello non è in uso, in quanto si affaccia su un quartiere residenziale. Secondo il Donggukyeojibigo (Cronache sugli Stati Orientali), questo cancello era sia l’ingresso est del Giardino Segreto, che la porta usata dal re per accedere all’Accademia Confuciana Seonggyungwan. Si suppone sia stato originariamente costruito durante il regno del Re Seongjong (1457-1494, r. 1469-1494) e che la struttura attualmente presente venne costruita verso la fine dell’epoca Joseon (1392-1910).

 

n.lim@studenti.unistrasi.it
10 May 2021
Views 41


1.Topic:Ministry of Justice


2.Writer:Lim Nuri

3.Short explanation:Description of MOJ's structure and organization.

4.Link:https://it.wikipedia.org/wiki/Ministero_della_giustizia_(Corea_del_Sud)


Sharon Di Primio
9 May 2021
Views 36

1. Topic: Kim Chŏng-hui

2. Writer: Sharon Di Primio

3. Short Explanation: Kim Chŏng-hui history and art

4. Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Kim_Chong_Hui

d.delfabbro@studenti.unistrasi.it
9 May 2021
Views 35

1. Topic: Korean Traditional Dance

2. Writer: Dora Del Fabbro, Lucrezia Sgarriglia, Caterina Grassi

3. Short Explanation: A brief overview over Korean Traditional Dance's origins and history and the most famous dances reviewed by modern artists BTS.

4. Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Danze_tradizionali_coreane

878974@stud.unive.it
8 May 2021
Views 39


1. Topic: Gasin

2. Writer: Venice Team 3

3. Short Explanation: We added another four deities to the article we wrote about Gasin faith: Samsin, Munsin, Nulgubjishin, Eopsin.

4. Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Gasin


 0





SarahandSoukaina
8 May 2021
Views 43


1. Topic: GKS scholarship

2. Writer: Sarah and Soukaina team

3. Short Explanation: created page on the korean government scholarship in Italian-Arabic. 

4. Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Borsa_di_studio_del_governo_coreano

https://ar.wikipedia.org/wiki/%D9%85%D9%86%D8%AD%D8%A9_%D8%A7%D9%84%D8%AD%D9%83%D9%88%D9%85%D8%A9_%D8%A7%D9%84%D9%83%D9%88%D8%B1%D9%8A%D8%A9

Original : https://en.wikipedia.org/wiki/Korean_Government_Scholarship_Program


 0





Grazia Milano
6 May 2021
Views 36

1. Topic: Ssirum

2. Writer: Grazia Milano

3. Short Explanation: I have written more about ssirum (Korean traditional wrestling). 

4. Link: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Ssir%C5%ADm

Arianna Cagnetti
6 May 2021
Views 43

1. Topic: Surinnal

2. Writer: Arianna Cagnetti

3. Short Explanation: Created the page describing Suritnal (Dano Festival)

4. Link: https://it.wikipedia.org/wiki/Suritnal